Tag Archives: media

Web Reputation | Mai sottovalutare l’importanza della “reputazione Online‎”

Ormai da 10 anni a questa parte è in corso un processo che sta portando la reputazione web ad avere un ruolo sempre più predominante nella reputazione complessiva di un attività.

Se dieci anni fa la reputazione web valeva 10, e l’immagine che davamo ai nostri clienti di persona valeva 90.
Oggi siamo in media a 50 e 50.

Laddove il proprio business si basi esclusivamente sul web come nel caso di “un’attività e-commerce” il rapporto è esattamente invertito 90 a 10.
E questo processo non si è ancora arrestato.

Prendiamo ad esempio un ristorante: 10 anni fa, un cliente sceglieva il ristorante esclusivamente in base alla propria esperienza (se vi era già stato), sulle esperienze riportate da amici e conoscenti, o sulla pubblicità fatta da quel ristorante. Quindi… l’unica cosa a cui doveva badare il ristoratore, era dare una buona immagine della cucina e del servizio una volta che il cliente entrava nella sua attività.
Oggi invece, prima di scegliere il ristorante, chiunque visita il sito web o la pagina facebook di quel locale.

Capite quindi che curare la comunicazione web, mostrando il proprio menù in maniera accattivante, parlare della bontà del servizio, e dare un immagine dell’attività in linea con quello che vuole la proprietà, diventa fondamentale.

Escludendo l’esempio del ristorante, e tornando a parlare delle attività in generale… è riscontrato e riscontrabile da tutti che: prima di acquistare un prodotto, di rivolgerci ad un professionista, o prima di iniziare collaborazioni con altre società, prendiamo informazioni sul web.

Quindi a questo punto avete 3 scelte per la vostra attività:

-RIMANERE ASSENTI DAL WEB: assolutamente deleterio, soprattutto laddove vi ci siano invece i vostri concorrenti. Tante volte ho sentito dire: “non l’ho trovato su internet…non esiste”.

-AFFIDARVI AL CASO: lasciare che il web parli di voi attraverso articoli di giornale (più o meno positivi), che vi si trovino pagine social più o meno curate, avere un sito web più o meno moderno e più o meno comprensibile e navigabile, sviluppato da “un più o meno professionista”.

oppure

-RIVOLGERVI A NOI DI SWIFTY SRL: studiare una comunicazione in linea con quella che è la vostra idea di immagine da dare ai clienti, mettere in evidenza quelli che sono i punti forti della vostra professionalità, utilizzare le ultime tecnologie e concezioni legate al web.
Con noi troverete: attenzione a ogni particolare (indicizzazione nei motori di ricerca, siti responsive, google my business) che noi vi forniremo nello sviluppo del sito a differenza di altri professionisti che ve li forniranno in un secondo momento con costi aggiuntivi, formazione (corso all’utilizzo delle piattaforme per gestire in autonomia il vostro sito), massima disponibilità e assistenza (tutte le revisioni richieste dal cliente prima di andare on-line, assistenza e modifiche gratuite per un mese dal lancio on-line).

Whatsapp ha silenziosamente aggiunto una nuova funzione nella versione Android dell’applicazione che da un lato rappresenta un beneficio e dall’altra solleva nuove polemiche.

Fino a poco fa, quando un utente Android riceveva un’immagine o un video da un amico e poi eliminava i file scaricati dalla cartella Galleria > Whatsapp, automaticamente non era più in grado di visualizzare i media all’interno da Whatsapp. Adesso invece, Whatsapp permette di scaricare nuovamente i contenuti eliminati.

Questo significa che Whatsapp continua a tenere una copia dei file sui propri server, anche dopo averli scaricati con successo.

La funzione era già parzialmente presente in precedenza ma con una differenza: i file multimediali inviati venivano conservati per un massimo di 30 giorni sul server nel caso in cui non risultasse possibile consegnarli.Una volta consegnati però, sarebbero stati eliminati immediatamente.

Adesso le cose sono cambiate. Il file continua a rimanere sul server nonostante la corretta consegna e non c’è più nemmeno il limite di 30 giorni.

Effettuando alcuni test infatti, i ragazzi di WABetaInfo hanno scoperto di riuscire a riscaricare immagini e video ricevute 2 mesi prima. Con alcuni tentativi, anche 3 mesi prima.

Sui file multimediali continua ad esserci una chiave di criptaggio end-to-end, quindi non c’è molto di cui preoccuparsi a livello di sicurezza, tuttavia la funzione desta alcuni dubbi e si pone in contrapposizione con quanto dichiarato nei termini del servizio (che probabilmente andranno ancora aggiornati). Tutto questo su iOS non accade per il momento.

 

Fonte: ispazio.net

WhatsApp per Android continua a memorizzare immagini e video nei server, anche dopo la cancellazione