andromeda_os_chrome_android

Si chiama Andromeda la fusione Chrome-Android. Il 4 ottobre la presentazione

google-andromeda-os

Presentazione il 4 ottobre per la fusione dei sistemi operativi Chrome e Android. Sarà il nuovo smartphone Pixel a adottare la novità nel 2017. Ma la versione sperimentale dell’Os potrà girare indifferentemente su mobile, Pc e laptop.

Il nuovo sistema operativo “ibrido” di Google che girerà su device mobili e Pc desktop e laptop ha ormai anche un nome: si chiamerà Andromeda, e potrebbe essere presentato all’evento di BigG del 4 ottobre. Che Google stesse lavorando a quest’operazione era una voce che girava con insistenza già dall’ultimo trimestre 2015, ma ora ci sono tutti i segnali che dicono che siamo alla stretta finale. Con tanto di tweet di Hiroshi Lickheimer, senior Vp di Android, Chrome Os e Google Play: “Abbiamo annunciato la prima versione di Android otto anni fa – scrive sul social -. Penso che tra otto anni staremo parlando del 4 ottobre 2016”.

Quella che potrebbe essere presentata la prossima settimana sarebbe comunque una versione “prototipo” di Andromeda, che poi dovrebbe “assestarsi” nella sua versione definitiva nel 2017, più lontano dal rilascio di Android Nougat 7.0, che risale soltanto a un mese fa e che include già alcuni elementi in vista della piena integrazione tra i due sistemi operativi. I team di ricerca di ChromeAndroid, d’altra parte, si erano già fusi nel 2014 proprio in vista di questa integrazione.

Il nuovo sistema operativo sarebbe destinato ad affiancare e non a sostituire gli altri due: Chrome infatti rimarrà almeno come sistema operativo open source che altre aziende potranno utilizzare per i loro laptop, e gli ingegneri di Google continueranno a curarlo.

L’evento che Google sta mettendo a punto per il 4 ottobre è atteso per il lancio della nuova linea di smartphone che gireranno su Andromeda: i “Pixel”, destinati a prendere il posto dei Nexus, con un nuovo design e nuove funzionalità. Dallo stesso palco potrebbe essere annunciato anche la nuova versione di Chromecast, “Google Day dream”.